Betta Splendens Italia | Storia dei Betta

Storia dei Betta | Gli Antenati

di Enzo Miracapillo aprile 05, 2022 2 Min Letti

I Betta Selvatici Thailandesi sono gli antenati di tutti i Betta attualmente esisistenti nel mondo

 Esistono 5 diversi tipi di Betta Selvatici Thailandesi

 

1) Plakad Pak Klang (Betta Splendens)


Il Plakad Pak Klang
è stata la prima specie di betta ad essere riconosciuta a livello internazionale dallo scienziato britannico Charles Tate Regan nel 1912.

La caratteristica distintiva è la striscia rossa sulle guance e le squame verde-blu sparse su tutto il corpo.

Proviene dalle zone intorno a Bangkok fino a Chumphon e Ranong

 

2) Plakad E-sarn (Betta Smaragdina)

Questa specie di betta sembra quasi un serpente.

Le squame verde-blu sono intrecciate su tutto il suo corpo.

Il ricercatore tedesco Werner Ladigas lo ha riconosciuto come una nuova specie nel 1972.

Il Plakad E-sarn vive in specchi d'acqua naturali del Nord Est della Thailandia da Nakhon Ratchasima fino al fiume Mekong che segna il confine con il Laos.

 

3) Plakad Pak Tai (Betta Imbellis)

La caratteristica più sorprendente di questa specie sono le strisce verdi sulla guancia e le squame verdi strutturate su tutto il corpo.

La coda e la pinna sono rosse e sembrano la punta di una lancia o una goccia d'acqua.

Nel 1975, il ricercatore tedesco Werner Ladigas lo riconobbe come una nuova specie.

Vive in specchi d'acqua naturali in tutto il sud della Thailandia, da
Surat Thani fino ai confini meridionali con la Malesia.

 

 4) Plakad Mahachai (Betta Mahachaiensis)


Questa specie ha le guance verdi e un corpo verde brillante che la fa sembrare una pannocchia.

È stato scoperto da un gruppo di ricercatori thailandesi, guidati dal dottor Bhinyo Panijpan della Mahidol University ed è stata riconosciuta a livello internazionale come una nuova specie il 19 ottobre 2012.

Si trova solo a Mahachai nella provincia di Samut Sakhon e nelle aree confinanti.

 

 5) Plakad Tawan-ork (Betta Siamorientalis)


Le sue caratteristiche uniche sono la testa nera fumosa, scaglie verdi su tutto il corpo, code tagliate in rosso e pinne rosse che lo fanno sembrare la punta di una lancia o una goccia d'acqua.

Questa è la seconda specie che è stata trovata e riconosciuta dai ricercatori della Mahidol University.

È stata registrata a livello internazionale nel 2013.

Può essere trovata nella provincia di Chachoengsao fino ad Aranyaprathet e nelle zone confinanti con la Cambogia.  


Lascia un commento

I commenti verranno approvati prima di essere visualizzati.


Anche in Betta Blog

Betta Splendens Consigli Utili

di Enzo Miracapillo marzo 31, 2022 2 Min Letti

Leggi di più
IL BETTA SPLENDENS
IL BETTA SPLENDENS

di Matteo Massucci febbraio 08, 2022 4 Min Letti

Leggi di più
Le 5 malattie più comuni del Betta Splendens
Le 5 malattie più comuni del Betta Splendens

di Matteo Massucci gennaio 20, 2022 2 Min Letti

Leggi di più